Contrada Torre di Palme

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Stampa PDF

Le Vittorie

Durante le 29 edizioni della Cavalcata dell'Assunta, la contrada Torre di Palme ha conquistato ben 5 drappi. Quest'ultimi, di pregievole valore, sono conservati presso le 3 principali Chiese del territorio di contrada.

ANNO DOMINI NOME FANTINO NOME BARBERO DRAPPO CURIOSITA' E RETROSCENA (di Sauro Diomedi)
1985 Silvana Graup Mandingo

In questo anno l'abbinamento dei barberi veniva effettuato mediante la scelta degli stessi da parte delle singole contrade. Il giorno della tratta l'allora priore Teto Roscioli sotto consiglio dell'addetto alla corsa Sauro Diomedi sceglie, tra gli ultimi rimasti, il barbero Mandingo, della scuderia Candidori di Montefiore, contro i favori dei pronostici. La monta fu affidata a Silvana Graup, "la svizzera con le palle". In finale ce la battiamo con i favoriti: Roy della contrada Fiorenza (vincitore nel 1984), Charly di Capodarco e Golden Boss di San Bartolomeo. La cronaca diceva così:"a 100 metri dall'arrivo è Roy che passa al comando, Roy di Fiorenza, Roy di Fiorenza, Roy di Fiorenza..." ma l'ultima frase dello speaker fu: "Vince Mandingo di Torre di Palme!!!".

Il drappo è custodito nella chiesa di Santa Maria a Mare, Torre di Palme

1992 Gianluca Concetti Donatello

L'abbinamento dei barberi alle contrade veniva effettuato per sorteggio. La sorte ci affida il cavallo Donatello della scuderia Concetti di Monte Giberto. In sella c'è il figlio del proprietario, Gianluca Concetti che regala il secondo Palio alla contrada gialloverde.

Il drappo è custodito presso la chiesa di Marina Palmense

1998 Sergio Costantini Silver Ground

Alla nostra contrada viene abbinato Silver Ground, proprietario Paolo Benedetti di Loreto, fantino Sergio Costantini. L'accoppiata non è tra le favorite ma la voglia di tornare a vincere va oltre tutto e tutti.

Il drappo è custodito presso il santuario di Santa Maria a Mare, Marina Palmense

2000 Gianluca Concetti Scendami

I colori gialloverdi sono difesi dal barbero Scendami, della scuderia siciliana Pellitteri. Finalmente la sorte ci assegna il cavallo favorito con in sella il fantino più vittorioso della manifestazione, Gianluca Concetti, l'"Aceto di Fermo". La vittoria del primo Palio del nuovo millennio è nostra!

Il drappo è custodito presso la sede di Contrada, Salvano

2003 Giacomo Sandroni Drago

Il giorno della tratta c'è delusione tra i volti dei contradaioli gialloverdi. La sorte ci abbina a Drago, il cui proprietario nonché fantino è Giacomo Sandroni, detto "Coca-Cola" per la sua abitudine di richiedere la famosa bibita all'interno dei canapi qualche istante prima del via. La piazza mormora che sia l'ultimo cavallo del campo; una sola persona crede nella vittoria: Giacomo Sandroni. Dalla tratta al Palio sono giorni di fuoco, litigi furiosi e minacce rischiano di non farci correre il Palio, ma alla fine è pace fatta tra Diomedi e Sandroni e il campo dà ragione al "campione"! Sembrava impossibile ma il Palio è nostro!

Il drappo è custodito presso la chiesa di Marina Palmense

Share
 
  • images/stories/sondaggio_foto/images.jpg
  • images/stories/sondaggio_foto/provincia.jpg
  • images/stories/sondaggio_foto/scudo_tdipalme.jpg

PALIO 2015 -1577 Giorni all'evento